Fluidi vitali per la salute del motore

Ovviamente penserete che si stia parlando di carburante. Eh si, perché se si parla di liquidi e motori è la prima cosa che ci viene in mente, al massimo il liquido di raffreddamento. Questo succede perché purtroppo si tende a non considerare correttamente l’importanza che invece ha l’olio motore, il lubrificante di sistema che, ancor più di tutti, si fa garante della buona saluta della nostra auto.

Cos’è l’olio motore

Senza andare troppo nel dettaglio e con poca dovizia di particolari possiamo definire l’olio motore come il difensore o il protettore delle superfici metalliche. Il suo compito è infatti questo e quello di ridurre l’attrito tra le parti meccaniche del motore in contatto tra di loro. Se vi sembra poco sappiate che fa molto di più. È infatti fondamentale per il raffreddamento dei meccanismi in quanto “porta” il calore dalle zone calde a quelle fredde mantenendo puliti i componenti meccanici. Insomma l’olio motore è un elemento da non sottovalutare ed è per questo che vogliamo darvi qualche consiglio per poter scegliere quello che fa più al caso vostro.

L’etichetta dell’olio motore: come capirne le specifiche

Le specifiche dell’olio motore (https://silux.hr) sono solitamente rappresentate da una sigla che ne descrive le caratteristiche e a cosa è destinato. Non si tratta di parametri casuali scelti senza criterio: per ognuna di queste specifiche sono stati fatti numerosi test in laboratorio e su strada che aiutano a capirne l’adeguatezza e l’idoneità. Capire cosa c’è scritto sull’etichetta è il primo passo per fare una scelta corretta.

Come si sceglie l’olio motore

Ogni motore è diverso e ha delle differenti necessità di lubrificazione. Questa prima informazione la trovate sul libretto d’uso e manutenzione del veicolo.  In particolar modo ci si riferisce alle specifiche API – ACEA – Costruttori. Si tratta di specifiche importanti perchè sono proprio quelle che stabiliscono i requisiti minimi per essere utilizzati con il tipo di motore montato sulla vostra auto.  La seconda caratteristica da tenere in considerazione è la viscosità SAE che trovate sempre indicata sul libretto e che aiuta a definire il grado di viscosità utile al corretto funzionamento del motore anche in base a fattori variabili come ad esempio la temperatura esterna (solitamente sul libretto viene indicata una tabella di riferimento).

Per scegliere l’olio motore più adatto vi consigliamo quindi di:

  • consultare il libretto d’uso e manutenzione del veicolo, la sezione dedicata ai lubrificanti;
  • individuare le viscosità corrette;
  • individuare le specifiche richieste dal costruttore (es. ACEA etc).

Un’ulteriore accortezza per tutelare la salute del motore: come controllare i livelli

Come abbiamo già detto un buon olio motore ricopre delle funzioni molto importanti, sia per il corretto funzionamento che per preservarlo dall’usura e da tempo che passa. Il cambio va fatto periodicamente ed è un’operazione che solitamente si fa durante il tagliando. A parte questa pratica periodica da fare quando indicato dal meccanico è bene comunque controllarne spesso il livello e rabboccarlo ogni volta che serve nel caso in cui il livello scenda sotto i minimi.

Per controllare il livello di olio del serbatoio ci sono varie possibilità che possono variare da veicolo a veicolo. Il metodo più comune è sicuramente la misurazione e controllo tramite asta. È un’operazione da fare a motore freddo: bisogna estrarre l’asta, pulirla, inserirla di nuovo e rimetterla a posto. La traccia lasciata dall’olio dovrà essere posizionata tra le tacche di minimo e massimo.

Oblò: presente in alcuni tipi di motociclette: è una finestra trasparente attraverso la quale vediamo il livello dell’olio.

Qualunque sia il metodo che avete installato per controllare l’olio motore, ricordatevi sempre che è bene fare il controllo a motore freddo: la pressione potrebbe simulare un livello d’olio maggiore rispetto a quello a reale. Inoltre è un tipo di operazione che deve essere sempre svolta in piano, senza pendenze o ostacoli sotto le ruote, per evitare misurazioni errate. Inoltre è necessario utilizzare la stessa tipologia di olio motore.

Se poi avete ancora dei dubbi su quando sia opportuno fare il cambio dell’olio motore, il riferimento è sempre quello: il libretto d’uso e manutenzione. S invece sospettate che sia necessario un cambio completo dell’olio presente, affidatevi ad un professionista: non è il cambio ad essere difficile ma l’olio esausto richiede uno smaltimento ben preciso per evitare forme di inquinamento.

Articoli della stessa categoria: