La velocità di trasmissione e i suoi sensori

Con il passare del tempo, la tecnologia elettronica ed informatica hanno avuto un impatto sempre più forte in ogni settore. Quando parliamo di automotive però, dobbiamo considerare che questo settore è forse tra quelli più puntuali nel rimanere al passo con le nuove tecnologie.  Tra i vari sensori che possiamo trovare nella nostra auto ce n’è uno sul quale vorremmo soffermarci oggi e dargli la giusta importanza: il sensore giri motore.

Il sensore giri motore: che cos’è?

Le nuove auto contengono un’unità di controllo del motore e molti sensori elettronici diversi che comunicano con quest’unità. Il sensore di velocità di trasmissione (noto anche come sensore giri motore) è uno di questi sensori.

Sensore giri motore

Il suo compito è quello di calcolare la velocità di rotazione delle ruote in modo tale da stabilire in definitiva la velocità di marcia del veicolo.

Cosa fa un sensore di velocità di trasmissione?

Quando guardiamo il tachimetro sul cruscotto, il sensore giri motore è ciò che aiuta a determinare il kilometraggio all’ora. Nel frattempo, il sensore di velocità invia queste informazioni all’unità di controllo del motore in modo che possa regolare altre funzioni del veicolo (servosterzo, limitatori etc). Alcune di queste funzioni regolate da questo sistema includono i tempi di accensione, i punti di cambio della trasmissione e il rapporto aria / carburante nella camera di combustione interna.

Video: Sensore Giri, motore, camme, ruote, …

Diciamo in breve che il sensore giri motore ha il compito di controllare costantemente l’attività del motore andando poi ad inviare al sistema centrale i suoi dati e facendo sì che l’unità di controllo possa intervenire laddove il veicolo ha bisogno.

Come funziona un sensore di giri motore?

I sensori di velocità del motore sono comunemente indicati come sensori di velocità della trasmissione perché sono collegati direttamente alla trasmissione. Quando viene utilizzata la trasmissione, i sensori giri motore rileveranno il rapporto di trasmissione. All’interno delle macchine attuali ci sono due sensori di velocità nella trasmissione.

Sensore giri motore

Un sensore di velocità è chiamato sensore di velocità dell’albero di entrata e l’altro è il sensore di velocità dell’albero di uscita. Questi due sensori lavorano insieme per trasmettere informazioni alla centralina del motore. La funzione del sensore di velocità dell’albero di entrata è quella di tenere traccia della velocità dell’albero di entrata della trasmissione. La frizione collega l’albero di entrata al motore consentendo allo stesso, di girare alla stessa velocità.

D’altra parte gli  ingranaggi della trasmissione consentono di ridurre la velocità delle ruote in modo che vadano alla stessa velocità del motore. È qui che entra in gioco l’albero di uscita perché è collegato alle ruote motrici e cambia velocità in base alla marcia selezionata permettendoci di avere una guida fluida e senza blocchi.

Il sensore di velocità dell’albero di uscita rileva la velocità delle ruote motrici e invia queste informazioni alla centralina del motore. Insieme, questi due alberi consentono alle ruote di ruotare a una velocità gestibile mentre il motore continua a funzionare a una velocità tale da renderlo efficiente. Tutto questo non sarebbe possibile senza i sensori di velocità dell’albero di ingresso e uscita. Una volta che l’unità di controllo del motore riceve queste informazioni, confronta le due diverse velocità degli alberi e quindi imposta automaticamente la marcia appropriata, necessaria per sostenere un’esperienza di guida fluida. Per questo motivo, i veicoli con cambio automatico non richiedono al conducente di cambiare marcia perché tale processo viene eseguito per loro. Ciò rende la guida molto più semplice rispetto ai veicoli con cambio manuale in cui il conducente cambia le marce.

Come capire se il sensore giri motore funziona bene

I sintomi di un sensore giri motore difettoso possono causare diversi problemi. I sintomi di un cattivo sensore della velocità di trasmissione sono gli stessi di alcuni problemi propri del motore. Vediamo però quali sono i più comuni. Primo fra tutti il cambio rigido: in alcuni casi la difficoltà a cambiar marcia è dovuta proprio a questo sensore. In altri casi, alcuni malfunzionamenti del sensore giri motore vanno a disattivare il Cruise Control o, peggio ancora, fanno accendere la tanto temuta spia del motore sul cruscotto. In questi casi purtroppo non c’è molto da consigliarvi come soluzione fai da te: non vi resta che portare la macchina dal vostro meccanico di fiducia oppure acquistane uno nuovo nel negozio online di Silux.it.

Articoli della stessa categoria: